Problemi con l’impianto elettrico? Sei sfortunatamente rimasto al buio e cerchi un tecnico elettricista per la riparazione guasti elettrici Milano? Chiama Help elettricista Milano. Operativi a Milano, Monza e provincie con un tempestivo servizio di pronto intervento. Chiama in breve tempo saremo a casa tua per risolvere il problema.

Della riparazione guasti elettrici se ne può fare carico solamente personale specializzato, riconosciuto in Italia per alcuni requisiti. La norma tecnica nazionale che disciplina la materia è la CEI 11-27, data in stampa nel 2014. Allora il legislatore ha messo in correlazione il professionista e la zona. Con “Lavori su impianti elettrici in bassa tensione”, pubblicato nel 2018, l’Inail ha dato una connotazione pratica più precisa. Per lavoro con rischio elettrico si intende qualsiasi lavoro svolto entro determinate distanze dalle parti attive, indicate col simbolo DA9. Il lavoro elettrico si ha quando:

 

  • la distanza dalle parti attive accessibili è inferiore alla distanza di prossimità;
  • si opera sotto tensione su tali parti. 

 

Riparazione guasti elettrici Milano: chi ha il diritto di farsene carico

 

Le mansioni così configurate devono essere eseguite da una persona esperta (PES) o da una persona avvertita (PAV) in ambito. Eppure, se non è sotto tensione, sono conferibili a una persona comune (PEC), cioè non esperta né avvertita. Ciò purché il PEC sia sotto la supervisione di PES o sotto la sorveglianza costante di PES o PAV. La supervisione è un complesso di attività, svolte in fase preliminare; così viene dato modo di operare in sicurezza, senza ulteriore bisogno di controlli. 

 

La norma stabilisce che, in presenza di rischio elettrico, non è autorizzato chi è privo di adeguata formazione. Per formazione si fa riferimento all’insieme delle iniziative che portano l’individuo a possedere:

 

  • conoscenze teoriche,

 

  • abilità esecutive

 

  • capacità organizzative (nonché compiere valutazioni e assumere decisioni)

 

sufficienti a consentire di effettuare le attività affidate in piena sicurezza. Il periodico svolgimento di misure, prove e verifiche sugli impianti fa sì che difetti e deterioramenti siano ravvisabili. Attraverso l’azione preventiva il grado di tutela è ripristinato prima che occorra procedere alla riparazione guasti elettrici. 

 

In tal modo è possibile attuare una gestione più economica, riducendo la frequenza di atti manutentivi eseguiti in emergenza. Inoltre, comporta un netto miglioramento della disponibilità e della qualità del servizio. 

 

Gli strumenti sono in regola se conformi alla serie CEI En 61557

 

A volte, la rilevazione di un problema non fornisce ogni informazione sufficiente per individuarlo e circoscriverlo. Di conseguenza, vanno compiute misure e prove delle parti di circuito e dei componenti interessati. È importante che gli strumenti applicati siano adeguati e non mettano a repentaglio l’incolumità della persona. Obiettivo conseguibile se sono scelti in conformità alla serie CEI En 61557. 

 

Qualora non vengano contemplati devono comunque offrire equivalenti standard di prestazioni e protezione, nonché risultati parimenti attendibili. È sancito che gli strumenti siano sottoposti a controlli prima dell’utilizzo e, laddove necessario, pure dopo. Se nel corso di una verifica: 

 

  • emergono criticità, risolte con la riparazione guasti elettrici
  • e la misura o prova può avere alterato le precedenti stime

 

i test vanno tutti ripetuti, nel rispetto delle disposizioni. L’apertura o rimozione di messa a terra e in cortocircuito implica di prendere le consone precauzioni. In particolare, l’impianto non deve essere rimesso in tensione da qualsiasi sorgente di alimentazione né arrecare shock elettrici agli addetti. 

 

Il Piano di Prova può sostituire il Piano di Lavoro ed il Piano d’Intervento

 

La CEI 11-27 aggiunge che, nella circostanza di prove complesse, è opportuno predisporre il cosiddetto Piano di Prova. Nel documento è da indicare la sequenza prevista delle operazioni, con: 

 

  • l’individuazione delle misure preventive da adottarsi;
  • le responsabilità dei soggetti coinvolti. 

 

Il Piano di Prova può sostituire il Piano di Lavoro ed il Piano d’Intervento. Se così è, il suo contenuto minimo deve contemplare quello previsto nei suddetti documenti.

 

Presumendo la necessità di eseguire la riparazione guasti elettrici, comportante pericoli esclusi dal campo di applicazione delle norme, scattano dei provvedimenti. Il datore di lavoro ha il compito di:

 

  • adempiere ad una valutazione adeguata del rischio;
  • porre in essere opportune procedure;
  • adottare le essenziali misure di sicurezza. 

 

Riparazione guasti elettrici Milano: la serietà del professionista è la discriminante

 

Come si sarà capito, il legislatore italiano detta disposizioni ben precise e rigorose riguardo alla riparazione guasti elettrici. I pericoli che essi comportano hanno spinto a definire la disciplina entro paletti specifici. Alla luce di ciò che abbiamo detto, è quasi superfluo sottolineare l’importanza di affidare l’incarico a gente capace. Purtroppo, tante persone si spacciano per quelle che non sono, rivelandosi nient’altro che degli abili affabulatori. Per tale motivo, oltre a considerare la voce del prezzo, sarebbe il minimo accertarsi la serietà del professionista. 

 

Call Now ButtonCHIAMA ORA